Iscriviti alla newsletter
Salve! Mi chiamo Roberto Righi, ho 61 anni e tra poco sarò a casa dal lavoro, mi piacerebbe studiare materie che mi interessano però, fin da quando andavo a scuola, ho sempre faticato a ricordare le cose che studio, così ho letto in rete che il Biancospino " pulisce le tossine presenti nel cervello, rafforza i vasi sanguigni, facilita il trasporto di ossigeno e nutrienti al cervello, migliora la capacità intellettuale, la concentrazione e la memoria, abbrevia i tempi di apprendimento", la sera ho assunto 2 opercoli di B. dell' Aboca, polvere + estratto liofilizzato, insieme ad una tisana di Melissa, Meliloto, Tiglio e Camomilla, avrebbe dovuto favorire il sonno, anche il B., eppure sono rimasto sveglio per parecchie ore. Avendo una digestione lenta, ancora a mezzanotte a volte il cuore batte a 80-90, ieri sera era sceso a 67, dopo gli opercoli. Il B. dovrebbe essere un vasodilatatore, se non sbaglio, dovrebbe favorire un miglioramento delle capacità intellettive, poi so che è innocuo, ho sbagliato del tutto a prendere il B. per gli scopi detti sopra ? Che cosa mi è accaduto in seguito all' assunzione del B. ? Se proseguo accadrà quello che ho descritto sopra o sono meglio : il Rosmarino, Salvia o Bacopa Monnieri ? Dicono che quest' ultimo è la cosa migliore per scarsa memoria e mancanza di concentrazione. Cosa ne pensate ? Grazie per la risposta.
Roberto Righi
Domanda posta da: Roberto





Rispondi, per rispondere devi digitare l'email che hai utilizzato per porre la domanda.
Email
Risposta