Iscriviti alla newsletter

 Articoli e novità



MAGNESIO E PREVENZIONE DEL MAL DI TESTA

30/04/2011

Non solo antidolorifici e analgesici quando si è in preda alla cefalea, ma una costante e corretta opera di prevenzione per non cadere nell’abuso di farmaci. E’ questo l’approccio più attuale suggerito da uno dei massimi esperti mondiali di mal di testa, il professor Alexander Mauskop, direttore del New York Headache Center. Parte dallo studio dei meccanismi che scatenano le crisi   per arrivare a individuare i rimedi più efficaci,  integrando metodi ‘naturali’ alle più tradizionali molecole, talvolta gravate da  notevoli effetti collaterali.

 

Professor Mauskop, il mal di testa, nelle sue diverse forme, colpisce milioni di persone. Come affrontate il problema nel vostro centro, uno dei più famosi al mondo?

Molti pazienti che soffrono di mal di testa ricorrono con successo a terapie cosiddette alternative ed  è importante che anche per i medici riconoscano il valore terapeutico di questi rimedi. Nell’ attività clinica del New York Headache Center, la maggior parte dei pazienti giunge all’osservazione  dopo una lunga storia di mal di testa, spesso con una storia familiare di cefalea. Il primo approccio terapeutico che adottiamo nel mio centro consiste nel suggerire al paziente di usare integrazioni di prodotti come il magnesio, la vitamina B2 e alcuni supplementi naturali derivati dalle piante. Ci sono anche  tecniche come il biofeedback, una sorta di addestramento al rilassamento programmato al computer. E’ importante raccomandare al paziente di seguire un regolare programma di esercizio aerobico e di evitare la caffeina. Riteniamo che una combinazione di questi approcci sia sempre da preferire e che possono essere adottati anche da chi assume i farmaci tradizionali, poiché ci attendiamo un effetto additivo.

 

Perché ritiene che questi metodi alternativi siano efficaci?

Il meccanismo che rende efficaci queste sostanze deriva dal fatto che c’è sempre una loro carenza  alla base del mal di testa. Ad esempio, si è riscontrato che il 50% degli individui che soffre di emicrania ha bassi livelli di magnesio nel sangue. La mancanza di questa sostanza porta ad una costrizione e spasmo dei vasi sanguigni del cervello. Le ragioni della carenza di magnesio sono da ricercare nello stress, quantità troppo basse di magnesio nei cibi e nell’acqua, ma in anche motivi genetici.

 

Quindi il magnesio potrebbe rivelarsi elemento chiave nel trattamento del mal di testa?

Una volta appurato che la causa del mal di testa è la carenza di questo minerale, basta provvedere a integrare il magnesio mancante per curare il mal di testa. Il medico può usare il magnesio sotto forma di iniezioni per risolvere un attacco molto severo, o consigliare i supplementi orali in funzione preventiva: nel 50% dei pazienti il magnesio si è rivelato estremamente efficace nel prevenire ulteriori attacchi.

 

Che cosa è importante ricordare a chi volesse assumere magnesio?

La terapia non provoca alcun disturbo se presa ai giusti dosaggi. Queste cure sono altrettanto efficaci rispetto ai medicinali per la prevenzione dell’emicrania, gravati da pesanti effetti collaterali. Esistono in commercio in America alcuni prodotti che contengono magnesio insieme ad altri supplementi erboristici, ma ritengo sia  opportuno somministrare solo il magnesio perchè l’effetto delle piante è poco conosciuto. Questo vale soprattutto nelle donne in gravidanza.

Il magnesio è in uso da moltissimo tempo anche nella prevenzione della cefalea, ma solo negli ultimi anni sono stati condotti studi scientifici che ne hanno dimostrata l’efficacia.

 

Il magnesio quindi è di estrema importanza per prevenire e curare gli attacchi di mal di testa. Qual’ è la dieta corretta per un giusto introito di questo oligoelemento?

La dieta migliore per avere il corretto quantitativo di magnesio include vegetali a foglia larga, noci e nocciole, piselli e cereali integrali. Anche certi tipi di acqua minerale sono da preferire perchè contengono una maggiore percentuale di magnesio. Inoltre è importante ricordare che una dieta ricca di grassi può provocare difficoltà nell’assorbimento del magnesio e che una perdita anche consistente di magnesio nei cibi avviene in seguito alla cottura.

 






  

 GOCCE N. 3


STRESS & ANSIA
Flacone con
contagocce da 50 ml
Impiego: 20 – 40 gtt
tre volte al giorno
prezzo al pubblico 15,00€

GOCCE N. 3 STATI D’ANSIA
Luppolo: inflorescenze 40%
Salice bianco: corteccia 20%
Tiglio: fiori e foglie 20%
Cimicifuga: rizoma 20%







 LINK UTILI


www.bellezzasalute.it categoria Alimentazione


Pagamenti accettati e sicuri.
STRESS & ANSIA
Erbavoglio Production srl - C.so Cavour 27/A - 25121 Brescia - Tel. +39 030 2165911 - info@stresseansia.it
C.F./P.IVA 03518900174 | Reg. Impr. Brescia 03518900174 - REA 411934

PRIVACY POLICY | CONDIZIONI DI VENDITA, DIRITTO DI RECESSO E TEMPI DI CONSEGNA DELLA MERCE

Sito internet realizzato da www.internetsol.it

Prima di assumere qualsiasi cosa è sempre indicato rivolgersi al proprio medico curante! Leggere le informazioni relative al servizio di fitovigilanza http://www.farmacovigilanza.org/fitovigilanza/index.htm, le interazioni tra erbe e piante http://www.farmacovigilanza.org/fitovigilanza/interazioni/, le piante di cui si ritiene contro-indicazione assoluta all'impiego, le famiglie di piante pericolose o vietate e altre informazioni.