Iscriviti alla newsletter

 Articoli e novità



LE FREQUENZE CHE AIUTANO I RICORDI: LE ONDE THETA

04/05/2012

A chi non è mai accaduto di aver dimenticato una parola, di non ricordare dove aver parcheggiato la macchina o una data importante?

Se i vecchi modelli “associazionisti” proponevano l’idea di una memoria che poteva essere allenata creando molteplici richiami concettuali, il recente studio di Richard Addante, Andrew Watrous, Ranganath e Andrew Yonelinas, psicologi dell’ “UC Davis Center”, tendono a ridurre l’importanza della volontarietà del ricordo.

Il cervello sostanzialmente, secondo gli esperti, potrebbe avere dei momenti maggiormente favorevoli per richiamare dei ricordi che stentano ad affiorare.

La ricerca, pubblicata su “Proceedings of National Academy of Sciences” ha visto, come volontari, degli studenti universitari che hanno dovuto memorizzare una serie di parole correlate al contesto. In seguito hanno dovuto ricordare se avevano visto in precedenza la parola ed il contesto in cui è stata osservata la parola. Dai risultati delle prestazioni è emerso che che il ricordo affiorava in superficie solo se il cervello funzionava su alte onde theta (onde cerebrali che vanno dal 4 al 7,5 c/s).

L’elemento eclatante è che la prestazione mnemonica sarebbe indipendente dagli timoli provenienti dal mondo esterno che usiamo come punto di riferimento. L’importanza di questi, sarebbe ininfluente visto che, il cervello nell’attività mnemonica, è focalizzato solo sui propri ragionamenti interni ed in particolar modo agisca con successo solo quando vi è la produzione di queste onde particolari.

Allo stato attuale non è possibile capire se il cervello agisca deliberatamente sulla produzione di queste onde speciali, nè riprodurre le condizioni ideali affinchè queste siano presenti. Quindi, se in seguito ad una imperdonabile dimenticanza, non bastassero le scuse sulla colpevolezza delle ingestibili onde theta, sarà meglio affidarsi al classico metodo della penna e taccuino.


A cura del dott. Vito Brugnola

 

Fonte: http://www.igeacps.it/neuropsicologia/articoli/385-le-frequenze-che-aiutano-i-ricordi-le-onde-theta.html







  

 GOCCE N. 3


STRESS & ANSIA
Flacone con
contagocce da 50 ml
Impiego: 20 – 40 gtt
tre volte al giorno
prezzo al pubblico 15,00€

GOCCE N. 3 STATI D’ANSIA
Luppolo: inflorescenze 40%
Salice bianco: corteccia 20%
Tiglio: fiori e foglie 20%
Cimicifuga: rizoma 20%







 LINK UTILI


www.bellezzasalute.it categoria Alimentazione


Pagamenti accettati e sicuri.
STRESS & ANSIA
Erbavoglio Production srl - C.so Cavour 27/A - 25121 Brescia - Tel. +39 030 2165911 - info@stresseansia.it
C.F./P.IVA 03518900174 | Reg. Impr. Brescia 03518900174 - REA 411934

PRIVACY POLICY | CONDIZIONI DI VENDITA, DIRITTO DI RECESSO E TEMPI DI CONSEGNA DELLA MERCE

Sito internet realizzato da www.internetsol.it

Prima di assumere qualsiasi cosa è sempre indicato rivolgersi al proprio medico curante! Leggere le informazioni relative al servizio di fitovigilanza http://www.farmacovigilanza.org/fitovigilanza/index.htm, le interazioni tra erbe e piante http://www.farmacovigilanza.org/fitovigilanza/interazioni/, le piante di cui si ritiene contro-indicazione assoluta all'impiego, le famiglie di piante pericolose o vietate e altre informazioni.