Iscriviti alla newsletter

 Articoli e novità



Chia (Salvia hispanica)

08/11/2012

La fonte vegetale di omega 3 più sano, più sicuro e più ricco del mondo

La semi di chia è stato uno dei punti dei Maya e gli Aztechi. La conquista spagnola represso gli indigeni, soppresso le loro tradizioni e distrutto la maggior produzione agricola intensiva e del sistema di distribuzione esistente. Molte colture che hanno mantenuto una posizione di leadership nella dieta di pre-colombiana, sono stati banditi dagli spagnoli, a causa della chiusura associazione con la religione, e sono stati sostituiti da specie straniere (grano, orzo, ecc.) che erano molto richiesti tra i conquistatori. 500 anni più tardi, la scienza moderna è giunta alla concluso che le diete erano superiori Columbian attualmente consumato nella stessa regione e nella maggior parte del pianeta.

Chia è una pianta originaria di zone di montagna si estende dal Messico al Guatemala.

Civiltà precolombiane usato il loro seme per la produzione di medicinali e conosceva bene l'importanza di chia, così come amaranto e quinoa, che insieme ad altri prodotti, come ad esempio mais e una varietà di fagioli, erano la base della loro dieta e la dieta dei loro animali. No sapeva di proteine ​​o acidi grassi omega 3, ma nei suoi benefici.

Chia è un risparmio annuo di Labiatae. Costretto finora nel buio, il semi di chia ora offrire al mondo una nuova opportunità per migliorare la nutrizione umana, fornendo una fonte naturale di acidi grassi omega 3, antiossidanti e fibre. I suoi chicchi sono quantitàdi olio varia da 32 a 39 per cento, con una percentuale di acidi grassi polinsaturi alfa-linolenico e linoleico. I seguaci di cartamo e di girasole con il 75 e 65 per cento rispettivamente. Grani Chia hanno tra il 19 e il 23 per cento di proteine ​​e sono una buona fonte di vitamina B, calcio, potassio, zinco e rame. Ricordate che gli scienziati hanno cominciato a studiare le proprietà di questi acidi  grassi dopo aver constatato che gli eschimesi della Groenlandia ha bassa incidenza della malattia cardiovascolare. Il suo potere si è basata nel pesce azzurro, ricco di omega 3. Ed è stato dimostrato che omega 3 aiutano a normalizzare la pressione sanguigna, ridurre il colesterolo e trigliceridi e proteggono il cuore, tra gli altri vantaggi.

 

PROPRIETÀ DEL semi di chia

Se si mescolano un cucchiaio di Chia in un bicchiere d'acqua e lasciar riposare per circa 30 minuti, formando un solido quasi gelatina. La reazione che genera il gel è dovuto alla fibra solubile.

Il gel che si forma nello stomaco crea una barriera fisica tra carboidrati e gli enzimi digestivi che dissolvono, così che riduce la conversione dei carboidrati in zucchero. Oltre alla evidenti benefici per i diabetici, questo ritardo nella conversione dei carboidrati in zucchero genera la capacità di creare resistenza.

I carboidrati sono il carburante per l'energia nel nostro corpo. Prolungare la loro conversione in stabilizzato zucchero cambiamenti metabolici, creando così una più lunga durata del loro effetto sulla generazione di energia.

Inoltre, una delle qualità eccezionali di questi semi sono proprietà idrofile, avendo la capacità di assorbire più di 12 volte il loro peso in acqua. Questa capacità di mantenere l'acqua fornisce il capacità di prolungare idratazione. Fluidi ed elettroliti fornire l'ambiente che dà vita alle cellule il corpo umano. Con Semi di Chia, è possibile trattenere l'umidità, regolando l'assorbimento del corpo di nutrienti e fluidi. Poiché vi è una grande efficienza nell'uso di fluidi elettroliti equilibrio del corpo viene mantenuta.

Semi di Chia sono la definitiva colloide idrofilo secolo diete 21. Colloidi idrofili, (Una sostanza acquosa, gelatinosa, colla-come bond) sono gli elementi che servono come base per tutte le cellule viventi. Essi possiedono la proprietà di sostanze in modo rapido e fuoco essenziale per la vita delle cellule. La precipitazione dei colloidi idrofili causare morte per cancro cellule. Il seme aiuta anche a costruire i muscoli e tessuti, è un energizzante durata prolungata con proprietà idratanti, perché come fonte di proteine, dopo la sua ingestione, viene digerito e assorbito molto facilmente. Ciò si traduce in un trasporto rapido ai tessuti e utilizzazione da parte delle cellule. Questa assimilazione efficiente rende molto efficace quando rapido sviluppo del tessuto avviene, soprattutto durante i periodi di crescita in bambini e adolescenti. Anche per la crescita e la rigenerazione dei tessuti durante la gravidanza e l'allattamento, oltre a contenere la rigenerazione del tessuto muscolare processi ricondizionamento, per gli atleti, pesi, ecc.

Un buon fornitore contiene anche calcio e boro, che funge da catalizzatore per il corpo,  assorbire e utilizzando calcio disponibile.


 
MALATTIE CARDIOVASCOLARI

Dalla sua creazione nel 1980, il primo rapporto tra grassi alimentari e malattie cardiovascolari, molti studi hanno dimostrato che una dieta ricca di omega-3 acidi grassi, e fibra antiossidanti potrebbe ridurre l'incidenza di malattie cardiovascolari.

Gli acidi grassi omega-3 agiscono attraverso la modifica dei meccanismi correlati disfunzione endoteliale, l'aggregazione piastrinica e l'aterosclerosi.

Questi acidi grassi, agiscono inibendo l'attività della cicloossigenasi (responsabile della generazione di prostaglandine) e diminuendo la sintesi di citochine (chiamato anche citochine), pro infiammatoria e attività del sistema nervoso parasimpatico, tutte le azioni che riducono il rischio di eventi vascolari e ipertensione. (Das A, 2004, Calder PC, 2004).

Dislipidemia, insieme ad altri fattori di rischio, svolge un ruolo chiave per aumentare l' morbilità cardiovascolare ischemica. Le prove scientifiche supporta l'uso di acidi grassi omega-3 nel trattamento della dislipidemia. Alcuni segnalare un calo fino al 30% dei densità di trigliceridi e delle lipoproteine ​​a bassa (LDL), dopo l'uso, come gli acidi grassi omega-3 terapia ipolipemizzante aiuti.

Recenti studi descrivono che gli acidi grassi omega-3 hanno la capacità di stabilizzare l'attività elettrica miociti cardiaci, che spiega la sua potente azione antiaritmica, in aggiunta alla sua influenza sulla ridotto rischio di morte improvvisa in post-infarto al 70%.


 
I vantaggi di omega-3 per il Cuore

• diminuzione della pressione sanguigna

• Diminuzione aggregazione piastrinica

• vasodilatatori ed anti-infiammatorio

• Ridurre il rischio di aritmie e morte improvvisa

• L'azione positiva nel ridurre il profilo lipidico


 
Malattie infiammatorie

Diversi studi hanno dimostrato gli effetti benefici di omega-3 acidi grassi in malattie infiammatorie croniche come la psoriasi, asma, artrite reumatoide, tra gli altri, attraverso l' inibizione della pro-infiammatorie eventi in cellule endoteliali.

Si è trovato che le omega-6 acidi grassi, in particolare l'acido arachidonico (AA), è derivati ​​serie 2 prostaglandine, trombossani e leucotrieni della serie 4 che sono infiammatori e v asoconstrictores, mentre gli omega-3 acidi grassi sono derivati ​​prostaglandine serie 3,  trombossani e leucotrieni della serie 5, che hanno una azione anti-infiammatoria. Questa azione segue l'antagonista equilibrio importanza metabolica tra la sintesi degli acidi grassi e omega-3 omega-6. Se vi è uno squilibrio che favorisce la sintesi di omega-6, sarebbe in metabolica pro-infiammatorio situazione. (Chaudrary. A et al, 2004;. Gillis Rc, et al, 2004) .

I risultati di diversi studi dimostrano che il consumo di omega-3 giochi un ruolo chiave nella funzione polmonare e nella prevenzione e nel trattamento di numerose malattie  polmonare infiammatoria come bronchite (Korzhov, VI, 2003) per esempio. Ciò è importante se si notare che le malattie respiratorie sono il più mortale del mondo, e in crescita.

Per quanto riguarda le malattie infiammatorie croniche intestinali, sia esclusivamente il colon (colite  lcerosa) o qualsiasi parte del tratto gastrointestinale (malattia di Crohn), può essere trattata con acidi grassi omega-3, riducendo lo stress ossidativo e la sintomatologia della malattia (Barbosa, DS et al, 2003; Stotland BR, et al, 1998) .


 
Malattie del sistema nervoso

La natura degli acidi grassi che compongono le membrane delle cellule cerebrali è di grande importanza metabolica. Maggiore è la percentuale di acidi grassi polinsaturi omega-3, più è la plasticità della stessa. Nelle strutture di membrana sono recettori neurotrasmettitori. Se la membrana è rigido, lo spazio di accoppiamento del recettore di membrana e neurotrasmettitore può essere difficile o addirittura non fatto (Nements et al, 2002) .

Si è dimostrato che la carenza di alfa-linolenico acido grasso (ALA) altera il corso dello sviluppo neuronale, disturba la composizione e le proprietà fisico-chimiche delle membrane cellulari, i neuroni, astrociti e gli oligodendrociti (cervello Bourre JM, 2004). Questo spiega perché gli acidi grassi omega-3 polinsaturi membrane comprendenti neurali, sono un fattore chiave per lo sviluppo cervello, in comunicazione chimica dei neuroni e probabilmente nella sopravvivenza di questi in danno risposta (Hogyes E, et al 2003). Gravi disturbi psichiatrici, tra cui deficit di attenzione e iperattività, può essere associata ad anomalie di acidi grassi polinsaturi omega-3. Membrana eritrocitaria in pazienti adulti con sintomi di deficit di attenzione e iperattività sono livelli molto bassi di acidi grassi omega 3 e livelli significativamente più acido grasso saturo (GS Young, 2004; BM Ross et al, 2003) . Altri studi hanno trovato un diminuito omega-3 acidi grassi nella membrana eritrocitaria di pazienti depressi in controlli sani, con una correlazione statistica tra il grado di riduzione di questi acidi nella membrana cellulare e il grado di depressione (Naliwaiko K et al, 2004) . Inoltre, alcuni studi hanno Terapie suggerite con l'integrazione alimentare di omega-3 nei pazienti con disturbo bipolare e dove la schizofrenia identificato anormalità in acidi grassi della membrana neuronale.


 
RUOLO DI OMEGA-3 in infiammatorie

Inibizione pro-infiammatorie eventi
Protegge polmonare infiammatoria
Riduce i sintomi di malattie infiammatorie:
Malattia di Crohn
Malattie infiammatorie intestinali
Asma
Artrite reumatoide
Colite ulcerosa
Eczema
Psoriasi

 
Gravidanza e allattamento

I lipidi nel latte umano sono maggiore variabilità dei nutrienti. L'omega-6 acidi grassi e omega-3 sono presentati in un rapporto di 5:1 in media. Cambiamenti associati alla dieta sviluppo della nostra società hanno determinato la riduzione del contenuto di omega-3 acidi grassi ultimi decenni (Jensen R, 1996, Makrides M, et tutte le 1996).

Gli acidi grassi omega-3 svolgono un ruolo importante durante la gravidanza, l'allattamento e l'infanzia, come sono costituenti dei fosfolipidi delle membrane cellulari. La concentrazione di acido alto omega-3 acidi grassi nella retina (60%) e cervello (40%), suggerendo che svolgono un ruolo importante nella funzionamento neurale e visivo.

(Innis S 2003, Hoffman DR, et al, 1993; Buritzen, 2001) . È noto che la carenza di acidi grassi può causare gravi alterazioni essenziali per la crescita, l'apprendimento, lo sviluppo delle funzioni posturale, il motore e l'acuità visiva del neonato (Rt Colman, et al 1991; Bourre JM 2004, Auestad N, et al, 2003) .

Durante la vita fetale e fino al primo anno di vita, vi è un aumento del processo di accumulazione omega-3 acidi grassi nel cervello fetale e retina, a spese della madre (Kimura R 1998) . Queste Gli acidi grassi vengono trasferiti dalla madre al feto attraverso la placenta e dopo la nascita attraverso il latte materno, per cui vi è una correlazione positiva tra il consumo di acidi grassi essenziali madre, di cui lo stato neonatale (Hornstra G 2000) .

In particolare, la raccomandazione è di almeno 120 mg di omega-3 nelle donne in gravidanza nel primo trimestre. Nell'ultimo trimestre è maggiore accumulo di acidi grassi nella fetale sistema nervoso, in modo che i requisiti giornalieri aumentare fino a 250 mg al giorno. In entrambi allattamento, la madre utilizza 70-80 mg di omega-3 acidi grassi nel latte, in aggiunta alla quantità r equiere per soddisfare le proprie esigenze, motivo per cui la dose raccomandata è di 250 mg quotidiana.

 

Effetti sulla salute di omega-3 durante la gravidanza e l'allattamento

• lo sviluppo indispensabile visiva del feto

• sviluppo neurologico del feto Essential

• Prevenire l'ipertensione materna in relazione alla gravidanza


 
Funzione neuronale

• chimica favoriscono la comunicazione dei neuroni

• Contribuire alla fluidità di membrana neuronale

• Previene la grave malattia psichiatrica

- Depressione

- ADHD

- Iperattività

- Disturbo Bipolare

- Schizofrenia

• Stimolare la crescita e lo sviluppo neurologico dei bambini

• Migliorare l'indice di sviluppo mentale dei neonati prematuri

• rafforzare il sistema immunitario del neonato

• contribuire allo sviluppo psicomotorio del bambino

• Ridurre la dermatite seborroica infantile

 

CONTRO LA OMEGA-3 e omega-6

Gli omega-6 acidi grassi sono essenziali, ma tendono ad essere consumati in eccesso nella dieta moderna.

Studi hanno dimostrato che questi acidi grassi non solo prenderli in quantità sufficiente ed è necessario mantenere un certo rapporto tra i due tipi. Il rapporto ottimale  si presume essere 4:1 o 5:1.


 






  

 GOCCE N. 3


STRESS & ANSIA
Flacone con
contagocce da 50 ml
Impiego: 20 – 40 gtt
tre volte al giorno
prezzo al pubblico 15,00€

GOCCE N. 3 STATI D’ANSIA
Luppolo: inflorescenze 40%
Salice bianco: corteccia 20%
Tiglio: fiori e foglie 20%
Cimicifuga: rizoma 20%







 LINK UTILI


www.bellezzasalute.it categoria Alimentazione


Pagamenti accettati e sicuri.
STRESS & ANSIA
Erbavoglio Production srl - C.so Cavour 27/A - 25121 Brescia - Tel. +39 030 2165911 - info@stresseansia.it
C.F./P.IVA 03518900174 | Reg. Impr. Brescia 03518900174 - REA 411934

PRIVACY POLICY | CONDIZIONI DI VENDITA, DIRITTO DI RECESSO E TEMPI DI CONSEGNA DELLA MERCE

Sito internet realizzato da www.internetsol.it

Prima di assumere qualsiasi cosa è sempre indicato rivolgersi al proprio medico curante! Leggere le informazioni relative al servizio di fitovigilanza http://www.farmacovigilanza.org/fitovigilanza/index.htm, le interazioni tra erbe e piante http://www.farmacovigilanza.org/fitovigilanza/interazioni/, le piante di cui si ritiene contro-indicazione assoluta all'impiego, le famiglie di piante pericolose o vietate e altre informazioni.