Iscriviti alla newsletter

 Articoli e novità



Magnolia

07/05/2011

Magnolia è un grande genere di circa 210[1] pianta flowering specie nel subfamily Magnolioideae della famiglia Magnoliaceae.

La gamma naturale di Magnolia la specie piuttosto è sparsa ed include orientale L'America del Nord, L'America Centrale e Le Indie ad ovest ed est e sudorientale L'Asia. Alcune specie sono trovate dentro Il Sudamerica. Oggi molte specie di Magnolia e un numero in continuo aumento di ibridi può anche essere trovato come ornamentals nelle grandi zone dell'America del Nord, di Europa, dell'Australia e della Nuova Zelanda. Il genere è chiamato dopo Francese botanico Pierre Magnol, da Montpellier. Veda Origine del nome Magnolia.

Magnolia è un genere antico. Evolvendosi prima api comparsi, i fiori si sono sviluppati per consigliare all'impollinazione vicino scarabei. Di conseguenza, carpelli di Magnolia i fiori sono duri, evitare danni dagli scarabei di consumo e striscianti. Fossilised esemplari di M. acuminata sono stati trovati datare a 20 milione anni fa e delle piante identifiably che appartengono al Magnoliaceae che resalg a 95 milione anni fa. Un'altra funzione primitiva dei Magnolias è la loro mancanza di distinto sepals o petali. Il termine tepal è stato coniato per riferirsi all'elemento intermedio quello Magnolia ha preferibilmente. I Magnolias sono usati come piante dell'alimento dal larve di alcuno Lepidoptera specie compreso Lepidottero gigante del leopardo.

Magnolia grandiflora è il funzionario dichiari il fiore di entrambi Il Mississippi e La Luisiana.[2] L'abbondanza del fiore nel Mississippi è riflessa in relativo dichiari il nickname, “il Magnolia dichiara„. Il magnolia è inoltre il funzionario dichiari l'albero del Mississippi.

Uno di più vecchi nicknames per Houston, il Texas è “la città del Magnolia„ dovuto l'abbondanza dei Magnolias che crescono lungo il Bayou della Buffalo.

Origine del nome Magnolia

In 1703 Charles più plumier (1646-1704) ha descritto un albero flowering dall'isola di La Martinica in suo Generi[3]. Ha dato la specie, conosciuta localmente come “Talauma„, il genere nome Magnolia, dopo Pierre Magnol. Il botanico inglese William Sherard, che ha studiato la botanica a Parigi sotto Joseph Pitton de Tournefort, una pupilla di Magnol, era il più probabilmente la prima dopo più plumier per adottare il genere nome Magnolia. Era almeno responsabile della parte tassonomica di Johann Jacob Dillenius Hortus Elthamensis[4] e di Contrassegni Catesby famoso Storia naturale della Carolina[5]. Questi erano i primi impianti dopo più plumier Generi quello ha usato il nome Magnolia, questo volta per qualche specie di alberi flowering dall'America del Nord temperata.

Carolus Linnaeus, che era al corrente di più plumier Generi, adottato il genere nome Magnolia in 1735 in sua prima edizione di Naturae di Systema, senza una descrizione ma con un riferimento a lavoro più plumier. In 1753, ha preso più plumier Magnolia nella prima edizione di Specie plantarum. Poiché Linnaeus non ha visto mai un esemplare del herbarium (se ci è stato mai uno) di più plumier Magnolia ed ha avuto soltanto sua descrizione e un'immagine piuttosto povera attuale, deve prenderlo per la stessa pianta che è stata descritta da Catesby nel suo 1730 'Storia naturale della Carolinae disposto esso in sinonimia di Virginiana del Magnolia varietà foetida, taxon ora conosciuto As Magnolia grandiflora.

La specie che più plumier originalmente chiamato Magnolia più successivamente è stato descritto As Dodecapetala di Annona da Lamarck[6]e da allora è stato chiamato Plumieri del Magnolia e Plumieri di Talauma (ed ancora un certo numero di altri nomi) ma ora è conosciuto As Dodecapetala del Magnolia[7]. xx

Riferimenti e descrizioni iniziali

I Magnolias lungamente sono stati conosciuti ed usato stati in Cina. I riferimenti alle loro qualità medicinali vanno di nuovo fin a 1083[8]. Dopo la conquista spagnola del Messico, Philip II ha incaricato il suo medico della corte Francisco Hernandez in 1570 per intraprendere una spedizione scientifica. Hernandez ha fatto le descrizioni numerose delle piante, ha accompagnato dalle illustrazioni, ma la pubblicazione è stata fatta ritardare ed impedito stata da un certo numero di incidenti successivi. Fra 1629 e 1651 il materiale era riedito dai membri del Accademia di Lincei e pubblicato (1651) in tre edizioni As Historia plantarum Mexicana del NOVA. Questo lavoro contiene un'illustrazione di una pianta sotto il Eloxochitl nome vernacolare, quello è quasi certamente Dealbata del Magnolia Macrophylla del Magnolia sottospecie. dealbata). Ciò deve essere la descrizione mai visto della a Magnolia quello è venuto al mondo occidentale[9]. È poco chiaro se ci sono descrizioni iniziali fatte da inglese o da francese missionari quello è stato trasmesso a L'America del Nord ma la prima introduzione di un Magnolia in Europa è ben documentata. Era il missionario ed il collettore della pianta Banister del John (1654-1693) chi hanno trasmesso indietro Tulipifera di Laurus, purpurascentibus di argenteo del aut di cinereo di subtus di foliis ex[10] da La Virginia in 1688, a Henry Compton, il Bishop di Londra. Questa specie ora è conosciuta As Virginiana del Magnolia (Magnolia di Sweetbay). Così il primo Magnolia già aveva trovato il relativo senso ad Europa prima che Charles più plumier scoprisse il suo Talauma sulla Martinica e gli desse il nome Magnolia[11].

Nomenclatura e classificazione

Quando Linnaeus ha preso Magnolia in suo Specie plantarum (1753), ha generato un lemma di soltanto una specie: Virginiana del Magnolia. Sotto quella specie ha descritto cinque varietà (glauca, foetida, grisea, tripetala e acuminata). Nella decima edizione di Naturae di Systema (1759), si è fuso grisea con glaucaed alzato le quattro varietà restanti a condizione specifica[12].

Per la fine del diciottesimo secolo, i botanici ed i cacciatori della pianta che esplorano l'Asia hanno cominciato a chiamare e descrivere Magnolia specie dalla Cina e dal Giappone. Le prime specie asiatiche da descrivere dai botanici occidentali erano Denudata del Magnolia e Liliiflora del Magnolia[13]e Coco del Magnolia e Figo del Magnolia[14]. Presto dopo quello, in 1794, Carl Peter Thunberg raccolto e descritto Obovata del Magnolia dal Giappone e, all'interno di una prossimità vicina a quel periodo, Kobus del Magnolia era inoltre il primo raccolto[15].

Con il numero di specie che aumenta, il genere è stato diviso nel sottogenere Magnoliae sottogenere Yulania. Magnolia contiene la specie evergreen americana Magnolia grandiflora, di che è orticolo importanza, particolarmente in Gli Stati Unitie Virginiana del Magnolia, il tipo specie. Yulania contiene vari deciduo Specie asiatica, come Denudata del Magnolia e Kobus del Magnolia, che sono diventato horticulturally importanti nella loro propria destra e come genitori in ibridi. Classificato dentro Yulania, è inoltre l'americano deciduo Acuminata del Magnolia (Albero di cetriolo), che recentemente ha raggiunto la condizione più grande come il genitore che è responsabile del colore giallo del fiore in molti nuovi ibridi.

I rapporti nella famiglia Magnoliaceae stanno imbarazzando a lungo i taxonomists. Poiché la famiglia è abbastanza vecchia ed è sopravvissuto molti eventi geologici (quali le età di ghiaccio, la formazione della montagna e la direzione continentale), la relativa distribuzione è stato sparsa. Alcuni specie o gruppi di specie sono stati isolati a lungo, mentre altre potrebbero rimanere in contatto vicino. Per generare le divisioni nella famiglia (o persino all'interno del genere Magnolia), basato solamente sui caratteri morfologici, è risultato essere un'operazione impossibile vicina[16]

Per la fine del ventesimo secolo, Ordinare del DNA era diventato disponibile come metodo di ricerca della grande scala sopra rapporti filogenetici. Parecchi studi, compreso gli studi su molte specie nella famiglia Magnoliaceae, sono stati effettuati per studiare i rapporti[17][18][19]. Che cosa questi studi tutti hanno rivelato era quel genere Michelia e Magnolia sottogenere Yulania erano molto alleati più molto attentamente l'un l'altro che uno una di loro era a Magnolia sottogenere Magnolia. Questi studi filogenetici sono stati sostenuti dai dati morfologici[20].

Come la nomenclatura è supposta per riflettere i rapporti, la situazione con i nomi di specie dentro Michelia e Magnolia sottogenere Yulania era indesiderabile. Ci sono tassonomicamente tre scelte; 1: per unirsi Michelia e Yulania specie in un genere comune, non essendo Magnolia (per quale il nome Michelia ha priorità); 2: per sollevare sottogenere Yulania al Rank generico, andante Michelia nomi e sottogenere Magnolia chiama non trattato; o 3: per unirsi Michelia con il genere Magnolia nel genere Magnolia s.l. (un genere grande). Magnolia sottogenere Magnolia non può essere cambiato titolo perché contiene Virginiana del Magnolia, il tipo specie del genere e della famiglia. Non molti Michelia le specie finora sono diventato horticulturally o economicamente importanti, diverso per il loro legno. Entrambe sottogenere Magnolia e sottogenere Yulania includa la specie di importanza orticola grande e un cambiamento del nome sarebbe molto indesiderabile per molta gente, particolarmente nel ramo orticolo. in Europa, Magnolia persino è più o meno un sinonimo per Yulania, poiché la maggior parte della specie coltivata in questo continente hanno Denudata del Magnolia (Yulania) come uno dei loro genitori. La maggior parte dei taxonomists che riconoscono i rapporti vicini in mezzo Yulania e Michelia quindi sostenga la terza opzione ed unisca Michelia con Magnolia.

Lo stesso va, mutatis mutandis, per i generi (precedenti) Talauma e Dugandiodendron, che allora sono disposti nel sottogenere Magnoliae genere Manglietia, che potrebbe unirsi con il sottogenere Magnolia o può persino guadagnare la condizione di un sottogenere supplementare. Elmerrillia sembra essere collegato strettamente a Michelia e Yulania, nel qual caso sarà trattato molto probabilmente come Michelia è ora. La condizione nomenclatural precisa di piccoli o generi monospecific gradisce Kmeria, Parakmeria, Pachylarnax, Manglietiastrum, Aromadendron, Woonyoungia, Alcimandra, Paramichelia e Tsoongiodendron rimane incerto. Taxonomists che si fonde Michelia in Magnolia tenda a fondere questi piccoli generi in Magnolia s.l. pure. Attualmente, il botanico occidentale tende verso un grande Magnolia genere, mentre molti botanici cinesi ancora riconoscono i piccoli generi differenti.

Specie selezionata di Magnolia

Nota: la seguente lista include soltanto la specie temperata; molte altre specie si presentano nelle zone tropicali. Per una lista completa, veda Lista della società del Magnolia

Usi

Generalmente, Magnolia è un genere che ha attratto l'interesse orticolo molto. Ibridazione è riuscito immenso in la combinazione delle funzioni migliori delle specie differenti per dare le piante che fioriscono ad un'età più giovane che la specie essi stessi, così come avere fiori più impressionanti. Uno dei magnolias del giardino più popolari è un ibrido, M. soulangeana x (Magnolia del piattino; ibrido M. liliiflora x M. denudata).

Usi medicinali

La corteccia da M. officinalis lungamente è stato usato dentro medicina cinese tradizionale, dove è conosciuto As hou po (厚朴). Nel Giappone, kōboku, M. obovata è stato usato in un modo simile. La corteccia aromatica contiene magnolol e honokiol, due polifenolico residui che hanno dimostrato l'anti-ansia ed antiangiogenic proprietà. La corteccia del Magnolia inoltre è stata indicata per ridurre le reazioni allergiche ed asthmatic.[21][22]

Il Magnolia ha attratto l'interesse della Comunità di ricerca dentale perché l'estratto della corteccia del magnolia inibisce molti dei batteri responsabili di carie e malattia peridentale.[23][24] In più, il magnolol costituente interferisce con l'azione di glucosiltransferasi, enzima avuto bisogno di per la formazione di piastra batterica.[25][26]

Pericolo di estinzione

Su 18 gennaio, 2008, Conservazione botanica dei giardini internazionale (rappresentando giardini botanici in 120 paesi) dichiarati quello “400 piante medicinali sia al rischio di estinzione, dall'sopra-accumulazione e dal disboscamento, minacciosi la scoperta delle cure di futuro per la malattia.

Articolo originale: http://www.worldlingo.com/ma/enwiki/it/Magnolia

 

 






  

 GOCCE N. 3


STRESS & ANSIA
Flacone con
contagocce da 50 ml
Impiego: 20 – 40 gtt
tre volte al giorno
prezzo al pubblico 15,00€

GOCCE N. 3 STATI D’ANSIA
Luppolo: inflorescenze 40%
Salice bianco: corteccia 20%
Tiglio: fiori e foglie 20%
Cimicifuga: rizoma 20%







 LINK UTILI


www.bellezzasalute.it categoria Alimentazione


Pagamenti accettati e sicuri.
STRESS & ANSIA
Erbavoglio Production srl - C.so Cavour 27/A - 25121 Brescia - Tel. +39 030 2165911 - info@stresseansia.it
C.F./P.IVA 03518900174 | Reg. Impr. Brescia 03518900174 - REA 411934

PRIVACY POLICY | CONDIZIONI DI VENDITA, DIRITTO DI RECESSO E TEMPI DI CONSEGNA DELLA MERCE

Sito internet realizzato da www.internetsol.it

Prima di assumere qualsiasi cosa è sempre indicato rivolgersi al proprio medico curante! Leggere le informazioni relative al servizio di fitovigilanza http://www.farmacovigilanza.org/fitovigilanza/index.htm, le interazioni tra erbe e piante http://www.farmacovigilanza.org/fitovigilanza/interazioni/, le piante di cui si ritiene contro-indicazione assoluta all'impiego, le famiglie di piante pericolose o vietate e altre informazioni.