Iscriviti alla newsletter

 Articoli e novità



Mente in blackout

11/06/2011

Due tragedie in poco meno di 10 giorni. Dopo la piccola Elena, la bimba di 22 mesi di Teramo deceduta dopo esser stata dimenticata dal padre in macchina per sei ore, questa volta la stessa sorte è toccata a Jacopo di 11 mesi, lasciato in automobile per ore e morto nonostante i disperati soccorsi.
TUTTA COLPA DELLO STRESS. In mezzo a loro altri episodi inquietanti, ma fortunatamente a lieto fine, come quello della bambina di 3 anni dimenticata dai genitori in un parco di Roma e riaccompagnata a casa dai carabinieri. In tutti i casi nessuna intenzionalità evidente, ma soltanto una dimenticanza, anche se ben più grave di quella che spinge a lasciare le chiavi sul tavolo di casa o il portafogli al ristorante.
«Per quanto impensabile, sono situazioni che si possono verificare in condizioni di forte stress e stanchezza, anche se bisognerebbe indagare a fondo sulle condizioni psichiche delle persone che hanno compiuto il gesto», spiega a Lettera43.it la psicologa Francesca Saccà.

Tra le causa di dissociazione le preoccupazioni per il lavoro

Preoccupazioni di lavoro, difficoltà economiche e problemi nell'ambito familiare sono solo alcuni dei potenziali interruttori in grado di azionare il blackout della mente, comportando lo stato di dissociazione che spinge a tralasciare azioni anche di vitale importanza, come appunto ricordarsi un figlio nel sedile posteriore dell'auto.
«Ci sono disturbi che possono favorire queste perdite improvvise di memoria come le demenze senili, l'Alzheimer o eventuali traumi cerebrali che hanno interessato alcune aree del cervello, così come l'abuso di farmaci e alcol», spiega Saccà, «ma ciò non toglie che possano presentarsi anche in persone sane».
Per esempio persone sottoposte a forti responsabilità in ambito lavorativo come chirurghi e piloti di mezzi pubblici, la cui mente è bombardata da una miriade di pensieri e azioni da svolgere che possono interferire con i loro automatismi. Ma davvero lo stress può spingere a una dimenticanza simile?
PERICOLO MULTITASKING.

«Le persone stressate tendono a svolgere più azioni contemporaneamente e ciò può portare a carenze di attenzione crescenti fino ad arrivare a veri e propri buchi nella memoria», prosegue la psicologa.
Alcune recenti ricerche scientifiche, per esempio, hanno indagato a fondo il modo in cui il multitasking possa interferire seriamente con la memoria a breve termine e i processi decisionali degli adulti e degli anziani. In un esperimento alcuni soggetti erano invitati ad attraversare un tratto di strada trafficata senza alcuna distrazione oppure parlando a un telefono cellulare. Come risultato, nel secondo caso gli adulti apparivano più titubanti e impiegavano molto più tempo nell'attraversare il tratto di strada. Questo spiega come l'abilità del cervello di far fronte a più stimoli e informazioni di diversa natura abbia un limite, oltre il quale può generarsi una sorta di tilt, così come avviene sui dispositivi elettronici.
ATTENZIONE A STANCHEZZA E ANSIA.

Per questo è importante non trascurare mai i sintomi di un forte stress. «Stanchezza, disturbi ansiosi e mancanza di interesse nelle più semplici azioni quotidiane sono tutti segnali da non trascurare», avverte Saccà.
Certamente non tutti questi casi portano a blackout totali della memoria, tuttavia rappresentano un'anticamera del disturbo su cui è importante intervenire in maniera preventiva: «Lo stress può essere legato a una pressione eccessiva nella vita quotidiana, oppure dovuto a una condizione patologica di fondo», prosegue la psicologa. Nel primo caso può essere utile anche staccare semplicemente la spina, magari concedendosi una vacanza, mentre nel secondo caso è importante rivolgersi a un esperto, come uno psichiatra o psicoterapeuta, che aiuti a disinnescare la miccia prima che la situazione raggiunga il suo limite.


di Stefano Massarelli


Fonte: http://www.lettera43.it/stili-vita/17324/mente-in-blackout.htm






  

 GOCCE N. 3


STRESS & ANSIA
Flacone con
contagocce da 50 ml
Impiego: 20 – 40 gtt
tre volte al giorno
prezzo al pubblico 15,00€

GOCCE N. 3 STATI D’ANSIA
Luppolo: inflorescenze 40%
Salice bianco: corteccia 20%
Tiglio: fiori e foglie 20%
Cimicifuga: rizoma 20%







 LINK UTILI


www.bellezzasalute.it categoria Alimentazione


Pagamenti accettati e sicuri.
STRESS & ANSIA
Erbavoglio Production srl - C.so Cavour 27/A - 25121 Brescia - Tel. +39 030 2165911 - info@stresseansia.it
C.F./P.IVA 03518900174 | Reg. Impr. Brescia 03518900174 - REA 411934

PRIVACY POLICY | CONDIZIONI DI VENDITA, DIRITTO DI RECESSO E TEMPI DI CONSEGNA DELLA MERCE

Sito internet realizzato da www.internetsol.it

Prima di assumere qualsiasi cosa è sempre indicato rivolgersi al proprio medico curante! Leggere le informazioni relative al servizio di fitovigilanza http://www.farmacovigilanza.org/fitovigilanza/index.htm, le interazioni tra erbe e piante http://www.farmacovigilanza.org/fitovigilanza/interazioni/, le piante di cui si ritiene contro-indicazione assoluta all'impiego, le famiglie di piante pericolose o vietate e altre informazioni.