Iscriviti alla newsletter

 Articoli e novità



Omeopatia e Fitoterapia a confronto

23/06/2011

Omeopatia e Fitoterapia sono conosciute come Medicine non Convenzionali, termine con il quale il Parlamento Europeo ha identificato una serie discipline mediche che non hanno una piena legittimazione da parte della Medicina Ufficiale e delle Istituzioni pubbliche. Ma la Medicina è unica, quella che si prende cura della persona malata, pertanto anche altre discipline mediche dovrebbero essere integrate nel Sistema Sanitario, se l’obiettivo è quello di migliorare lo stato di salute delle persone e quindi della società.

 

In concreto, Omeopatia e Fitoterapia, di cui mi occupo, talvolta si utilizzano come complemento di altre cure, e talaltra in alternativa, eccoperché sono riconosciute anche come Medicine Complementari o Medicine Alternative.

 

Uno dei requisiti fondamentali per esercitare la libertà nella gestione della propria salute fisica e psichica, ed esprimere il proprio consensoal programma terapeutico, è essere informati e quindi consapevoli di ciò che si fa. In qualsiasi ambito della nostra vita la corretta informazione e la maggiore consapevolezza ci permettono di accedere ai servizi più adeguati e a praticare le scelte più vantaggiose e rispettose della nostra persona.

 

In questo contesto è utile fornire alcune precisazioni sulla Fitoterapia e sull’Omeopatia, poiché troppo di frequente i cittadini (compresi gli operatori sanitari) sono male informati e condizionati da pregiudizi.

 

La Fitoterapia è la cura delle malattie con le Piante Medicinali (PM).

 

L' operatore sanitario che ha effettuato un percorso formativo specifico, dopo una diagnosi accurata e la valutazione di eventuali interferenze con altri farmaci, prescrive “erbe” (piante medicinali) efficaci per curare alcuni disturbi o la malattia di quel soggetto. Da sempre l’uomo si è rivolto alle “erbe” per prevenire o curare le sue malattie, imparando a conoscere le proprietà delle erbe a sue spese, talvolta avvelenandosi, fino a riconoscerne gli effetti benefici. Da alcuni decenni studi scientifici hanno scoperto i meccanismi d’azione di alcune sostanze contenute nel mondo vegetale, sono state scoperte le proprietà farmacologiche di nuove PM e nuove proprietà terapeutiche, talvolta è statoinvalidato l’utilizzo di certe “erbe” o ridimensionato nelle sue proprietà benefiche.

 

L’Omeopatia è nata circa 200 anni orsono, non come disciplina avulsa dalla realtà medica di allora, ma come metodo che sfruttavaconoscenze e leggi naturali già note in passato, ma rese organiche, verificabilie usufruibili efficacemente nella realtà sanitaria di allora e di adesso. Ciò è stato reso possibile grazie agli studi e alle intuizioni del medico dr. Samuele Hahnemann (1755-1843), la cui opera scritta principale è “Organon dell’arte di guarire”.

 

La Fitoterapia utilizza esclusivamente sostanze chimiche di natura vegetale, in forma singola o in forma completa(fitocomplesso),attenendosi a regole rigorose circa l’identificazione delle PM, la coltivazione, la raccolta, la preparazione, la biodisponibilità, il dosaggio.

 

L’Omeopatia utilizza sostanze che provengono dal mondo vegetale, minerale e animale, con un metodo di preparazione ben codificato e diverso dal prodotto fitoterapico. L’effetto terapeutico del Rimedio omeopatico sfrutta non più l’azione chimica della sostanza quanto piuttosto la sua azione energetica tramite un meccanismo biofisico.

 

La Fitoterapia agisce direttamente sui sintomi e segni di malattia, espressione di alterazione organica e funzionale, seguendo una diagnosi che coincide con quella della Medicina Ufficiale.

 

L’ Omeopatia non agisce direttamente sui sintomi ma sul “Sistema”, in termini moderni descritto dalla Medicina accademica come sistema PsicoNeuroEncorinoImmunologico (PNEI), ma che in effetti comprende anche il concetto di “Energia” e globalità della persona, quale unità di corpo, mente, emozioni e spirito.

 

Quindi la Fitoterapia cura la malattia della persona, mentre l’Omeopatia cura la persona che ha quella tal malattia.

 

E’ pertanto ben diverso utilizzare un prodotto fitoterapico o un Rimedio omeopatico: è necessario un diverso approccio diagnostico, una modalità prescrittiva diversa, presuppone un diverso percorso di guarigione e una diversa prognosi.

 

Se non siamo un po’ consapevoli di queste peculiarità si rischia di non capire il tipo di visita medica, le modalità di somministrazione dei prodotti terapeutici, inoltre possono venir deluse le nostre aspettative e non si comprendonole reazioni alla terapia, ossia il reale percorso di guarigione.

 

La Fitoterapia, pur non essendo priva di effetti collaterali, può evitare l’utilizzo di farmaci più dannosi, permette talvolta di prevenire malattie, talvolta riesce a curarle, comunque può essere un utile complemento ad altri farmaci o terapie.

 

L’ Omeopatia va alla causa profonda della malattia, riequilibra il “sistema” e conseguentemente toglie i sintomi di malattia. I rimedi non possono dare effetti collaterali, permettono di ottenere in modo dolce risultati profondi e duraturi.

 

Sicuramente, rispetto a una visita medica “normale” la visita medica omeopatica è più complessa e il successivo percorso di guarigioneè più difficile da gestire, ma i risultati per la persona sono veramenti più completi, profondi e duraturi.

 

Peraltro il concetto di salute è relativo, ciò significa che si ottieneil massimo livello di salute possibile per quella specifica persona.

 

La Fitoterapia non si discosta dalla Medicina Ufficiale nel suo approccio clinico-terapeutico, cambia solo la prescrizione.

 

L’Omeopatia invece comporta un visita medica diversa, una diagnosi omeopatica specifica (che diventa diagnosi del Rimedio specifico), un trattamento individualizzato e una risposta terapeutica diversa. E’ sicuramente più profonda e duratura come efficacia terapeutica e permette anche la vera prevenzione, migliorando la “costituzione” dell’individuo.

 

Talvolta è sufficiente la Fitoterapia, talaltra è necessaria l’Omeopatia, oppure è opportuna la loro integrazione, come pureè possibile integrare gli altri farmaci con quelli Omeopatici e/o Fitoterapici al fine di ottenere i migliori risultati possibili.

 

L’importante è sapere ciò che si sta facendo e ciò che si vuole ottenere, sia da parte del medico che da parte del paziente. Ciò significa riconoscere quando è meglio usufruire di un certo tipo di approccio clinico-terapeutico piuttosto che di un altro, conoscere i limiti e i pregi di qualsivoglia metodo curativo, capirne le modalità e quindi collaborare per la miglior efficacia terapeutica, saperci liberare dai condizionamenti del mercato e dell’ignoranza, sempre consapevoli che la salute è il bene complessivo della persona, ma anche un bene relativo alla persona, poiché in effetti è “il massimo livello di salute possibile per quella persona”, con tutti i condizionamenti che possono contribuire al suo stato di benessere o malessere. Inoltre ognuno si “sente” portato a un tipo di approccio verso la propria salute e ciascuno sceglie, oltre che per la sua conoscenza, anche per la sua sensibilità ed esperienza.

 

Comunque la Fitoterapia adotta sempreun approccio sintomatico, mentre l’Omeopatia un approccio personale complesso, pertanto quest’ultimasi adatta ancor meno all’autoprescrizione. Il fai date è più abbordabile in cucina, e non è poco, visto che già Ippocrate diceva “che il cibo sia la tua medicina”…

 






   Articolo a cura di: Dott. Tarcisio Prandelli

Studio medico in Via Aldo Moro, 4 - 25124 BRESCIA (BS)

CONTATTI
Tel.030 222488
Fax 030 2475539

Email: pratar@tin.it - info@fitobrescia.org


Visualizza la scheda


  

 GOCCE N. 3


STRESS & ANSIA
Flacone con
contagocce da 50 ml
Impiego: 20 – 40 gtt
tre volte al giorno
prezzo al pubblico 15,00€

GOCCE N. 3 STATI D’ANSIA
Luppolo: inflorescenze 40%
Salice bianco: corteccia 20%
Tiglio: fiori e foglie 20%
Cimicifuga: rizoma 20%







 LINK UTILI


www.bellezzasalute.it categoria Alimentazione


Pagamenti accettati e sicuri.
STRESS & ANSIA
Erbavoglio Production srl - C.so Cavour 27/A - 25121 Brescia - Tel. +39 030 2165911 - info@stresseansia.it
C.F./P.IVA 03518900174 | Reg. Impr. Brescia 03518900174 - REA 411934

PRIVACY POLICY | CONDIZIONI DI VENDITA, DIRITTO DI RECESSO E TEMPI DI CONSEGNA DELLA MERCE

Sito internet realizzato da www.internetsol.it

Prima di assumere qualsiasi cosa è sempre indicato rivolgersi al proprio medico curante! Leggere le informazioni relative al servizio di fitovigilanza http://www.farmacovigilanza.org/fitovigilanza/index.htm, le interazioni tra erbe e piante http://www.farmacovigilanza.org/fitovigilanza/interazioni/, le piante di cui si ritiene contro-indicazione assoluta all'impiego, le famiglie di piante pericolose o vietate e altre informazioni.