Iscriviti alla newsletter

 Articoli e novità



Stress da ufficio, vacanze impossibili senza l'e-mail

24/08/2011

Il 51% degli italiani non riesce a staccare la spina dall’ufficio e pensa al lavoro anche in vacanza: è questo il dato che emerge da un sondaggio condotto su 600 italiani dal portale per la ricerca di lavoro InfoJobs.it, secondo cui la maggioranza degli italiani controlla regolarmente le mail anche mentre è in ferie, soprattutto in caso di urgenze o scadenze imminenti da rispettare.


Si lavora anche in vacanza

Secondo il sondaggio, il 23% ammette di pensare al lavoro di continuo, ma è da registrare anche un 14% degli intervistati che confessa di non interessarsi alle questioni professionali durante le ferie e il 12% dichiara di evitarle per principio, per non rovinarsi la vacanza. In generale, il 35% degli intervistati ha notato un incremento dei compiti da svolgere anche nei giorni liberi, soprattutto a causa dei dispositivi portatili (pc, telefonini, bluetooth) che rendono le persone raggiungibili praticamente ovunque. Per questo motivo, il 56% degli intervistati dichiara di non portare in villeggiatura nessun dispositivo di lavoro.


L’e-mail non va in vacanza

A “perseguitare” gli italiani anche in vacanza sono soprattutto le e-mail: il 47% ammette di controllare ogni tanto le mail anche nei giorni festivi o in un periodo di ferie e un altro 36% invece confessa di farlo quotidianamente, anche più volte al giorno. Solo il 17% stacca completamente la spina dalla incombenze professionali e dice di non leggere le e-mail se non in ufficio.


L’ansia lontano dalla scrivania

L’accesso continuo alle mail di lavoro potrebbe essere il risultato dell’ansia per quello che succede in ufficio in nostra assenza: mentre il 49% degli intervistati vive serenamente la lontananza dal luogo di lavoro, il 39% è preoccupato per quello che è rimasto in sospeso e il 12% addirittura chiama frequentemente in ufficio per tenere sotto controllo la situazione. Inoltre, il 14% degli intervistati dice di sentirsi preoccupato al rientro dalle ferie per le questioni non concluse. Nonostante questo, però, solo l’8% degli italiani si dichiara stressato al rientro dalle ferie perché non si è goduto appieno il periodo di riposo, mentre il 12% ammette di essere depresso, rimpiangendo le vacanze appena terminate.






  

 GOCCE N. 3


STRESS & ANSIA
Flacone con
contagocce da 50 ml
Impiego: 20 – 40 gtt
tre volte al giorno
prezzo al pubblico 15,00€

GOCCE N. 3 STATI D’ANSIA
Luppolo: inflorescenze 40%
Salice bianco: corteccia 20%
Tiglio: fiori e foglie 20%
Cimicifuga: rizoma 20%







 LINK UTILI


www.bellezzasalute.it categoria Alimentazione


Pagamenti accettati e sicuri.
STRESS & ANSIA
Erbavoglio Production srl - C.so Cavour 27/A - 25121 Brescia - Tel. +39 030 2165911 - info@stresseansia.it
C.F./P.IVA 03518900174 | Reg. Impr. Brescia 03518900174 - REA 411934

PRIVACY POLICY | CONDIZIONI DI VENDITA, DIRITTO DI RECESSO E TEMPI DI CONSEGNA DELLA MERCE

Sito internet realizzato da www.internetsol.it

Prima di assumere qualsiasi cosa è sempre indicato rivolgersi al proprio medico curante! Leggere le informazioni relative al servizio di fitovigilanza http://www.farmacovigilanza.org/fitovigilanza/index.htm, le interazioni tra erbe e piante http://www.farmacovigilanza.org/fitovigilanza/interazioni/, le piante di cui si ritiene contro-indicazione assoluta all'impiego, le famiglie di piante pericolose o vietate e altre informazioni.