Iscriviti alla newsletter

 Emicrania


Emicrania e carenza di Magnesio


Numerosi studi sono stati condotti sul rapporto tra carenza di magnesio e l'emicrania. Alcuni estratti da abstract di Medline sono elencati di seguito:



Mauskop A, Altura BM; Ruolo del magnesio nella patogenesi e nel trattamento delle emicranie; Clin Neurosci 1998; 5 (1) :24-7 
L'importanza del magnesio nella patogenesi di emicrania è chiaramente stabilito da un gran numero di studi clinici e sperimentali ... Tuttavia, il ruolo preciso dei vari effetti di bassi livelli di magnesio nello sviluppo di emicrania rimane da scoprire. Concentrazione di magnesio ha un effetto sui recettori della serotonina, la sintesi di ossido nitrico e di rilascio, i recettori NMDA, e una varietà di recettori emicrania altre correlate e neurotransmitters.The prove disponibili indicano che fino al 50% dei pazienti durante un attacco acuto di emicrania hanno abbassato i livelli di ionizzato magnesio. L'infusione di magnesio risultati in un sollievo rapido e duraturo di un emicrania acuta in tali pazienti.Due studi in doppio cieco suggeriscono che la supplementazione di magnesio per via orale cronica può anche ridurre la frequenza delle emicranie. A causa di un eccellente profilo di sicurezza e di basso costo e nonostante la mancanza di studi definitivi, riteniamo che un processo di supplementazione di magnesio per via orale può essere raccomandato per la maggioranza di chi soffre di emicrania. Pazienti refrattari a volte può beneficiare di infusioni endovenose di solfato di magnesio.


Mishima K, Takeshima T, T Shimomura, Kitano A, K Takahashi, Nakashima K, H Okada; piastrine magnesio ionizzato, AMP ciclico e GMP ciclico livelli di emicrania e cefalea di tipo tensivo, cefalea ottobre 1997; 37 (9): 561 -4 
Diminuzione dei livelli sierici e intracellulare di magnesio sono stati riportati nei pazienti con emicrania. È stato suggerito che il magnesio può giocare un ruolo importante nella patogenesi di attacchi e mal di testa ... Si suggerisce di ridurre il magnesio ionizzato piastrinica nei pazienti con cefalea di tipo tensivo è legato alla funzione piastrinica anormale, e che AMP ciclico aumento delle piastrine nei pazienti con l'emicrania è legata alla alterazione dei neurotrasmettitori nel piastrinica.


Aloisi P, Martelli A, Porto C, Tozzi E, Cerone G, potenziali visivi evocati e dei livelli di magnesio nel siero di pazienti con emicrania giovanile; Mal di testa giugno 1997, 37 (6) :383-5. 
... Una correlazione inversa tra l'aumento P100 ampiezza e riduce i livelli di magnesio nel siero è stato trovato in bambini affetti da emicrania con aura e senza mal di testa in un periodo libero. A 20 giorni di trattamento con pidolato di magnesio per via orale sembra normalizzare l'equilibrio di magnesio nel 90% dei pazienti. Dopo il trattamento, la ridotta ampiezza P100 ha confermato la correlazione inversa con il magnesio nel siero.


Ferrari MD; Biochimica di emicrania; Pathol Biol (Parigi) 1992 Apr; 40 (4). 
L'autore discute i cambiamenti in neuroexcitatory aminoacidi e magnesio, che può riflettere una predisposizione del paziente emicrania, in particolare quelli che hanno attacchi con aura, di sviluppare la depressione diffusione.


Gallai V, Sarchielli P, P Morucci, Abbritti G; contenuto di magnesio delle cellule mononucleate del sangue nei pazienti con emicrania, cefalea 1994 Mar; 34 (3) :160-5. 
I pazienti con emicrania aveva studiato un ridotto contenuto di magnesio mononucleari rispetto ai pari età soggetti sani di controllo. Gli autori dicono che il contenuto di magnesio inferiore nelle cellule mononucleari potrebbe indirettamente indicare la riduzione della concentrazione cerebrale di magnesio, che è stato recentemente dimostrato nel corso di emicrania.


Gallai V, Sarchielli P, P Morucci, Abbritti G; rossi nel sangue livelli di cellule di magnesio nei pazienti con emicrania, cefalea 1993 Apr; 13 (2) :94-81; discussione 73 
Gli autori ritengono che bassi livelli di magnesio nel sangue rosso delle cellule potrebbe essere una espressione periferica della ridotta concentrazione di magnesio cerebrali osservati nei pazienti con emicrania.


Gallai V, Sarchielli P, G Coata, Firenze C, Morucci P, Abbritti G; livelli di magnesio nel siero e saliva in emicrania: i risultati in un gruppo di pazienti giovani, cefalea 1992 Mar; 32 (3) :132-5 
"Negli ultimi anni un ruolo fondamentale per il magnesio nello stabilire la soglia di attacchi di emicrania e il coinvolgimento nei meccanismi fisiopatologici legati alla sua insorgenza è diventato evidente. Rispetto ai soggetti sani, pazienti con emicrania avevano bassi livelli di magnesio nel siero e saliva interictally. livelli di magnesio nel siero tendono ad essere ulteriormente ridotto durante gli attacchi (che) potrebbe essere l'espressione, a livello periferico, di riduzione dei livelli di magnesio cerebrale che contribuisca, almeno in parte, a definire la soglia per gli attacchi di emicrania. "


Sarchielli P, G Coata, Firenze, Morucci P, G Abbritti, Gallai V; livelli di magnesio nel siero e saliva in emicrania e cefalea di tipo tensivo. Risultati in un gruppo di adulti patients.Cephalalgia febbraio 1992; 12 (1) :21-7. 
Gli autori affermano che i livelli di magnesio nel siero e in minor misura i livelli di magnesio salivari potrebbe esprimere indirettamente l'abbassamento della concentrazione di magnesio extracellulare del cervello che si verifica in pazienti con emicrania.


Taubert K; [Magnesio nell'emicrania. Risultati di uno studio pilota multicentrico]; Fortschr Med 1994 30 agosto, 112 (24) :328-30. 
L'ipotesi che il magnesio può essere utile nella prevenzione degli attacchi di emicrania è stata confermata da questo studio pilota. Ulteriori studi sono in preparazione.


Thomas J, Thomas E, Tomba E: le concentrazioni sieriche di magnesio e degli eritrociti ed emicrania; Magnes Res giugno 1992; 5 (2) :127-30. 
"I risultati supportano l'ipotesi di un deficit di magnesio nelle persone che soffrono di emicrania ed aumentare il problema del rapporto tra emicrania e altre patologie, tra cui cronica tetania latente deficit di magnesio, a causa di deficit di magnesio, prolasso della valvola mitralica, e allergie."


Thomas J, Tomba E, Thomas E, Faure G; trattamento dell'emicrania con l'assunzione di magnesio per via orale e la correzione della irritazione dei muscoli cervicali buccofacial e come effetto collaterale di squilibrio mandibolare; Magnes Res giugno 1994; 7 (2) :123-7. 
Questo studio dimostra che i pazienti con emicrania hanno un deficit di magnesio, che, pur non costante, è un evento frequente.


Welch KM, Barkley GL, Tepley N, Ramadan NM; centrale neurogena meccanismi dell'emicrania; Neurologia, giugno 1993; 43 (6 Suppl 3): S21-5. 
Questo studio indica che una bassa concentrazione intracellulare di magnesio cervello può essere il legame tra la soglia fisiologica per l'emicrania e lo stesso attacco.


Welch KM, Barkley GL, Ramadan NM, D'Andrea G; studi di spettroscopia NMR e magnetoencephalographic in emicrania con aura: come sostenere le ipotesi di diffusione della depressione; Pathol Biol (Parigi) 1992 Apr; 40 (4) :349-54. 
"Gli autori propongono che i pazienti che soffrono di emicrania con aura hanno una predisposizione alla spontanea scariche neuronali e la successiva diffusione della depressione ... hypersusceptibility è supportata da aumento del fatturato di fosfati ad alta energia, basso Mg2 + intracellulare e di grande ampiezza depolarizzante onde sulla magnetoencefalografia".






Forse supplementazione di magnesio per via orale dovrebbe essere una parte del trattamento per l'emicrania come preventivo.


Suggerisco di medici che curano pazienti con emicrania consigliano di consumare almeno 6 mg di magnesio al giorno per ogni chilogrammo di peso corporeo. Un apporto ancora più elevato di 10 mg / die per Kg di peso corporeo può essere auspicabile, a condizione che non innescare un effetto lassativo. Rompere il dosaggio in tre o quattro parti prese in momenti diversi della giornata aiuta a prevenire effetto lassativo. Idrossido di magnesio non è raccomandato a causa della scarsa biodisponibilità e perché so di non avere un'istanza qualsiasi uso utili diversi come lassativo. Composti Mg altri sembrano essere migliori, tra cui l'ossido Mg, magnesio solfato, magnesio citrato. 




Magnesio Assoluto: integratore a base di Magnesio Citrato e Vitamina B1


MIRUS - Magnesio e Noni


Pagamenti accettati e sicuri.
STRESS & ANSIA
Erbavoglio Production srl - C.so Cavour 27/A - 25121 Brescia - Tel. +39 030 2165911 - info@stresseansia.it
C.F./P.IVA 03518900174 | Reg. Impr. Brescia 03518900174 - REA 411934

PRIVACY POLICY | CONDIZIONI DI VENDITA, DIRITTO DI RECESSO E TEMPI DI CONSEGNA DELLA MERCE

Sito internet realizzato da www.internetsol.it

Prima di assumere qualsiasi cosa è sempre indicato rivolgersi al proprio medico curante! Leggere le informazioni relative al servizio di fitovigilanza http://www.farmacovigilanza.org/fitovigilanza/index.htm, le interazioni tra erbe e piante http://www.farmacovigilanza.org/fitovigilanza/interazioni/, le piante di cui si ritiene contro-indicazione assoluta all'impiego, le famiglie di piante pericolose o vietate e altre informazioni.